domenica 13 agosto 2017

Ho un permesso di soggiorno per studio posso lavorare?

Gli studenti stranieri soggiornate in Italia con un permesso di soggiorno per motivo di studio possono svolgere un attività lavorativa parte-time. E anche possono convertire il permesso di soggiorno.

Lavorare in caso di soggiorno per motivo di studio

Gli studenti stranieri soggiornate in Italia che sono in possesso del permesso di soggiorno per motivi di studi la legge italiana consente a loro di svolgere anche un lavoro.

Lo studente può essere assunto senza che deve convertire il suo permesso di soggiorno che  è stato rilasciato per motivo di studio. Rispetto alcuni fattori. Che sono per es: I limiti di lavoro per studenti, 20 ore settimanali, 52 settimane massimi al anno, 1040 ore al anno

Qualsiasi ditta può assumere un cittadino straniero titolare di permesso per studio, però il lavoro non supera 1040 ore all'anno che possono essere sporadici per 52 settimane e poi non più di 20 ore a settimana

Conversione permesso di soggiorno per studio

Se fosse voglie fare la conversione del permesso di soggiorno quello rilasciato per motivo di studio per lavoro è consentito solo se l’orario di lavoro previsto nel contratto è superiore ai limiti sopra indicati, In questi casi e in presenza delle condizioni previste dovresti fare una procedura particolare rispetto la legge dell'immigrazione.

Grazie e buon soggiorno per tutti gli studenti stranieri in Italia. E se avete qualche domanda non esitate a chiederla nei commenti in fondo della pagina.

mercoledì 7 giugno 2017

Carta di soggiorno - quanto tempo può rimanere fuori d'Italia

Quello che ha un permesso di soggiorno illimitato di lungo periodo (carta di soggiorno)  potrebbe essere fuori il territorio italiano per un periodo massimo di 12 mesi consecutivi.

carta di soggiorno

Se sei un cittadino straniero vivi in Italia puoi stare fuori dell'Unione Europea per un anno si sei in possesso di una carta di soggiorno. 

Se vuoi tornare al tuo paese o vuoi andare a un paese fuori dell'Unione europea, può rimanere fino ad un anno, senza perdere il permesso di soggiorno in Italia.

Nel caso di spostare in un altro paese dell'Unione europea per più di sei anni, perdi la carta di soggiorno italiana, anche nel caso di avere un altro permesso di soggiorno in un altro stato membro dell'UE. In questo caso non significa espulsione del cittadino straniero fuori del'italia quando se annulla il permesso di soggiorno italiano di lungo periodo. 

Lo straniero quando ha un altra residenza CE da un altro paese nell'Unione europea o (se il cittadino straniero è fuori dell'Unione europea) può avere un altro tipo di permesso di soggiorno. Come il motivo di lavoro o la famiglia.

Quando si annulla la carta di soggiorno di lungo periodo, i cittadini possono rimanere nel territorio dell'Unione europea però lo straniero deve dimostrare che in possesso di tutti i requisiti di legge di immigrazione per il rilascio dello stesso tipo di soggiorno. L'unica cosa è che si deve avere di un permesso di soggiorno valido per un periodo minimo di tre anni e non superiore a 5 anni.

Grazie per la visita e si avete domande lasciateli oppure in un commento grazie e buona fortuna